Il Parco Nazionale del Pollino

Visitare il Parco Nazionale del Pollino equivale a fare un tuffo nella natura più estrema di uno degli ultimi lembi ancora incontaminati della penisola italiana.

Con quasi 200.000 ettari di natura protetta tra Basilicata e Calabria il Parco è la più grande area protetta d’Italia e offre paesaggi di incomparabile bellezza: sentieri che salgono oltre i 2000 m (M.Pollino, Serra del Prete, Serra Dolcedorme, Serra delle Ciavole e Serra Crispo), foreste di faggi, torrenti, forre, salti d’acqua alti fino a 100m, gole e canyon, incontri ravvicinati con rapaci, caprioli e lupi. Emblema del Parco è il Pino Loricato, albero di estrema e rara bellezza che cresce solo sul Pollino e sui Balcani.

I 56 paesini del parco sono animati da gente che vive ancora secondo gli usi e i modi della tradizione. Dall’uccisione dei maiali in inverno alle feste degli alberi primaverili, dai numerosi spettacoli estivi nei centri storici al periodo dei funghi e delle castagne, il parco nazionale del Pollino è meta di visitatori l’intero anno.

Viaggiare nel Parco nazionale del Pollino è dunque molto più di una vacanza: è un progetto di vita che si preannuncia straordinario per la ricchezza di orizzonti e prospettive, per i sentimenti e le sensazioni che può suscitare.

Natura incontaminata, escursione d’alta quota, rafting e torrentismo, borghi medioevali, cibi genuini e vini generosi! Scegli il Parco nazionale del Pollino per vivere tante piccole avventure!

www.parcopollino.gov.it